Il computer portatile: la comodità del pc in mobilità

Sia per lavoro ma anche per le semplici attività quotidiane, abbiamo bisogno di essere connessi e con un certo grado di autonomia digitale. Ovviamente gli smartphone riescono a darci una grossa mano in mobilità, ma per alcune operazioni non possiamo fare a meno di uno schermo di una grandezza adeguata e della comodità di una tastiera fisica. Nonostante i computer desktop abbiano ridotto di molto le loro dimensioni, non possiamo andare in guro con monitor e case sotto braccio. Dobbiamo quindi scegliere un computer portatile.

Come sopravvivere nell’oceano dei computer portatili e scegliere con criterio.

Che ne abbiate bisogno per lavoro o a fini ludici sarà comunque una spesa importante ed è bene quindi arrivare a compiere un acquisto consapevole. Quali sono quindi le caratteristiche hardware da tenere di maggior conto?

Prima di tutto dobbiamo considerare le dimensioni dello schermo del computer portatile: i 15” sono infatti ottimi in caso di uso continuativo e prolungato ma si tratta di apparecchi abbastanza gran di. Nel caso fossimo alla ricerca di qualcosa di più ridotto possiamo optare per un 13” o 10”. Un altro elemento di estrema importanza per il nostro futuro computer portatile è il processore: scegliamo sempre quelli dotati di maggiore frequenza MHz, se siamo indecisi fra due o più modelli poiché è ciò che ne definirà le performance. Passiamo poi alla RAM ovvero alla memoria del nostro computer portatile: maggiore sarà la quantità di ram e maggiore sarà il numero di programmi che potremmo farci girare.

Attenzione però<. Nonostante sia estremamente pratico utilizzare dei dispositivi di memoria esterna in aggiunta non sottovalutiamo nemmeno l’importanza del disco fisso: scegliete almeno un disco fisso da 500 GB o  potreste pentirvi dell’acquisto!

Similar Posts:

Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.