Calcio

Anche la Francia rischia forte: con una partita in meno nei confronti della Serbia che incontrerà mercoledì, la squadra di Domenech è ben lontana dalla certezza di essere protagonista del prossimo mondiale. Il primo ostacolo si chiama Romania, con cui i bleus hanno pareggiato rischiando grosso quando erano sotto per 2-0 con i gol di Petre e Goian: “Due partite decisive – dice Anelka – ma lo sono tutte quando ti trovi a inseguire. Sappiamo che le dobbiamo vincere entrambe e siamo molto sotto pressione, ma in fondo ci siamo abituati”. Contro l’Argentina Kakà, campione del mondo nel 2002, giocherà la sua 70/a partita in nazionale e nel caso segnasse toccherebbe quota 11 gol realizzati nelle eliminatorie mondiali, traguardo che in passato hanno raggiunto, con la maglia della Seleçao, soltanto Romario e Zico. “Rischiare di non andare a una Coppa del mondo è una cosa che mi toglierebbe il sonno – ha detto ancora Kakà -. Mancano pochi punti a entrambi per qualificarci ai Mondiali, ma gli argentini hanno addosso molto più pressione di noi”.  Più a lungo

Similar Posts:

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply